Ultima modifica: 3 Maggio 2022

CONCERTO SAN FRANCESCO


Dettaglio eventi

  • Data:

Descrizione Evento

Ieri, 2 maggio, si è svolto presso il Tempio romanico di San Francesco a Capranica il concerto in memoria di Sergio, Francesco e Flavio, tre giovani alunni che sono rimasti da sempre nei cuori di chi li ha conosciuti e che da ieri faranno parte anche dei ricordi di chi non ha avuto questo privilegio.
Coinvolgente, questo è sicuramente il primo aggettivo adatto a descrivere tale evento.
Tre vite spezzate, tre storie diverse che rivivono grazie alla testimonianza dei loro genitori e di chi li ha incontrati nel loro breve, ma intenso percorso di vita; che restano con noi, ci accompagnano e entrano nelle nostre case grazie alla condivisione dei ricordi; che continueranno da adesso a far parte delle nostre giornate grazie alle lacrime e alla sensibilità dei loro nuovi e per loro sconosciuti compagni di classe.
Perché ricordare non è solo, in questo frangente, rivivere un dolore, ma donare un pezzettino di cuore, far rivivere l’amore di ogni piccolo, intimo gesto.

Incredibile, questo è il secondo aggettivo che viene subito in mente pensando all’impegno che c’è dietro ogni brano suonato con trepidazione da giovani concertisti in erba, ma anche da futuri professionisti che hanno messo in campo tutta la loro grinta, la loro forza, ma soprattutto l’entusiasmo necessario per affrontare la prova impegnativa di un primo concerto o magari di una performance improvvisata sul momento, o ancora la prova definitiva in vista della partecipazione a un concorso importante.
Emozionante, questo è l’aggettivo perfetto pensando all’armonia e alla professionalità messe in campo da tutti i professori coinvolti provenienti da scuole diverse, da paesi diversi, da ordini diversi, che hanno trovato il giusto accordo per suonare insieme anche senza aver fatto delle prove (perché il tempo nella scuola fugge sempre), per gettarsi insieme in un’impresa meravigliosa che ha contribuito a rendere unico un concerto suggestivo e commovente suonato in memoria della vita, della speranza, del futuro.
… E poi arriva lui, un bimbetto esile, con la sua mascherina nera perfettamente indossata, con la semplicità delle sue parole che viene a spiegare a un pubblico adulto il significato del suo logo, del nostro logo: tre bambini che si tengono per mano, perché i bambini ovunque vanno si tengono sempre per mano, sempre qui ad imparare insieme e Cristian Vaccarone, vincendo il concorso per il logo d’Istituto riservato agli alunni delle classi quinte della scuola Primaria, questo messaggio ce l’ha fatto capire bene centrando in pieno il vero senso dell’apprendere insieme, grandi e piccoli.
Grazie, grazie per questo pomeriggio volato insieme; grazie preside Maria Luisa Iaquinta per aver voluto fortemente questo evento, per averci sostenuto nelle nostre perplessità, per aver creduto tenacemente nelle nostre potenzialità che si erano un po’ sopite in questi anni di pandemia, quando bastava semplicemente riuscire ad andare avanti per arrivare alla fine dell’anno scolastico. Ma la scuola è fatta di altre esperienze, è fatta di condivisioni, di inclusione, di emozioni e tu questo ce l’hai ricordato mettendo in campo il concerto e facendoci rispolverare le nostre capacità.
Grazie, grazie alle scuole che hanno accettato la sfida: il Liceo musicale “Santa Rosa” di Viterbo, l’Istituto Comprensivo a indirizzo musicale “D. Alighieri” di Civita Castellana e l’Istituto d’Istruzione secondaria “G. Colasanti” di Civita Castellana, grazie per esservi accordati con noi … nel vero senso della parola!
Infine, un ringraziamento speciale va all’amministrazione comunale, infaticabile Pippo Morlupi e alle docenti Adelina Pignataro e Maria Luisa Fabbri per le meravigliose foto esposte e condivise con tutti noi.




Il sito utilizza cookie tecnici ed analytics. Usando il sito accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi